Beneficiare al massimo di un massaggio: i nostri suggerimenti

Oligenesi - Suggerimenti per beneficiare la massimo di un massaggio

 

I massaggi necessitano di alcune accortezze per apportare benefici psico-fisici. Stiamo parlando di stato d’animo, atmosfera, stanza, equipaggiamento… Scopri gli aspetti fondamentali per beneficiare al massimo di un massaggio e impara a non lasciare più nulla al caso. Renderai ogni seduta un’esperienza unica.

Come beneficiare al massimo di un massaggio

Benefici massaggio essere rilassati Oligenesi corsi di massaggioPer non farsi trovare impreparati è bene verificare la presenza dei requisiti fondamentali prima di ogni seduta. L’organizzazione deve risultare impeccabile. Controllare sempre la presenza e la condizione di tutto l’equipaggiamento.

Lo stato fisico e psicologico

  • Prima di una seduta è meglio non mangiare cibi pesanti o bere alcolici. Meglio ancora mangiare dopo il massaggio.
  • Il paziente deve essere nel giusto stato d’animo per beneficiare al massimo di un massaggio. Un atteggiamento prevenuto in senso negativo, riguardo al trattamento, impedisce di liberare le proprie energie emozionali. Anche lo stato d’animo del massaggiatore può influenzare positivamente o negativamente quello del proprio paziente. Gestire le emozioni diventa dunque parte della professione.
  • Né il massaggiatore né il cliente dovrebbero essere in ritardo. Questo inficerebbe negativamente sul rilassamento di entrambi.
  • È importante una buona comunicazione tra massaggiatore e paziente. Prima della seduta andrebbero date delle informazioni precise al cliente e viceversa sulle condizioni mediche di cui il professionista dovrebbe essere a conoscenza. Fare domande specifiche.

L’atmosfera

È necessario instaurare un’atmosfera di fiducia e sicurezza. La determinazione e preparazione del massaggiatore rilassano il paziente. Accertatevi che la stanza sia riscaldata e gli oli pronti. Dedicate del tempo alla concentrazione per focalizzare la vostra attenzione sul massaggio.

Hai letto il nostro articolo “La guida per creare l’ambiente ideale per il massaggio“?

  • Spiegare al cliente come prepararsi, indicando le modalità della seduta e come spogliarsi. Lasciare che si prenda il tempo necessario.
  • Utilizzare correttamente gli asciugamani per non far sentire freddo alla persona e rispettare il suo pudore. Se invece non desidera togliersi i vestiti basterà parlarne col massaggiatore per trovare un punto di comune accordo e un trattamento idoneo.
  • Utilizzare un accompagnamento musicale durante il massaggio. Altresì prevedere il totale silenzio se preferito dal paziente. Per musica non si intende un genere qualsiasi da qualunque emittente tipo radio, ma melodie studiate appositamente per il relax. Per un approfondimento: Musica rilassante: i migliori brani per relax e meditazione. Solitamente i generi prediletti sono new age, ambient o classica. Mantenere il volume basso, in sottofondo.

L’ambiente

  • Il locale ideale deve essere abbastanza spazioso e ben aerato, poco luminoso.

  • La temperatura va mantenuta intorno ai 24 °C.

  • Abbassare le luci per creare un’atmosfera soffusa. Bene l’utilizzo di candele ma senza eccedere, soprattutto se la sala è piccola, per non ridurre l’ossigeno e rendere l’atmosfera pesante. Consigliate le candele profumate o di un bastoncino di incenso, previo consenso del cliente sulla gradevolezza dell’aroma.

  • Tenere sempre a portata di mano l’olio o la crema da massaggio per non interrompere il contatto con il corpo. Consigliato riporre l’equipaggiamento su di una mensola o un ripiano vicino al lettino.

Il lettino

Corsi di massaggio: preparare il lettino per il massaggioIl lettino è la miglior tecnica per far rilassare comodamente il proprio cliente e lavorare con la massima libertà di movimento. È inoltre regolabile e permette al massaggiatore di lavorare con la parte inferiore del corpo per evitare sovratensioni alle spalle e colonna vertebrale.

Anche il pavimento può essere un’alternativa piacevole purché sia predisposto con qualche guanciale, un lenzuolo, uno o due cuscini e qualche asciugamano.

Cuscini e asciugamani come sostegno

La tensione posturale tende a persistere anche quando la persona è sdraiata e appare rilassata. Dopo aver rilevato le zone di maggior accumulo è bene usare cuscini e asciugamani come sostegno per le aree chiave del corpo e diminuire la tensione.

L’olio

Prima di acquistare l’olio vanno verificati i seguenti parametri:

  1. Ingredienti: non tutti gli ingredienti sono graditi dalle persone.
  2. Profumazione: non deve essere eccessiva né sintetica.
  3. Viscosità: scegliere tra oli densi o più sottili è un mero gusto personale.

Dopo aver scelto l’olio più adatto alle proprie esigenze è bene assicurarsi che non sia freddo. Per scaldarlo basta sistemare la bottiglia sotto l’acqua calda per qualche minuto.

Alcuni professionisti preferiscono la crema perché viene assorbita più velocemente dalla pelle e di conseguenza le mani non scivolano via.

Stabilire il contatto e spalmare gli oli

oligenesi beneficiare di un massaggio spalmare l'olioPer stabilire un contatto con la persona stesa basta appoggiarle le mani in maniera delicata. Una volta coperta con l’asciugamano si può spalmare l’olio.

Attenzione: l’olio non va mai versato direttamente sul cliente, ma spalmato con le mani previo strofinamento delle stesse per riscaldarlo.

Rilassate le mani per renderle morbide e modellabili lungo le linee del corpo.


Seguendo questi suggerimenti il cliente potrà beneficiare al massimo di un massaggio. È bene ricordarsi però che il massaggio dà maggiori benefici nel tempo. Inoltre effettuando uno o più cicli il corpo imparerà a rispondere più rapidamente alle manovre del professionista.

 

Logo dei Corsi di Massaggio Oligenesi

 

Home Oligenesi | Corsi di Massaggio | Home Blog | Contatti

CHIEDI INFO ORA E RICEVI COUPON OMAGGIO ►►►

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per le finalità illustrate nella Cookie Policy. Puoi rifiutare i cookie di terze parti, ma ti consigliamo di accettarli per una migliore esperienza di navigazione.