Contenuto non disponibile

I contenuti di tipo “Facebook Pixel [noscript]” utilizzano cookies di terze parti. Per visualizzarli occorre accettare l’utilizzo di questo tipo di cookies.

Impostazioni cookies

Tecniche di Massaggio e loro benefici

corsi massaggio firenze ancona torino milano roma vicenza ancora rimini cuneo monza varese peschiera borromeo

Scopri i vari tipi di Massaggio ed i loro effetti benefici

C’è chi ama fare sport, chi per rilassarsi preferisce un giro di shopping o una seduta dal parrucchiere. Per me, il modo migliore per scrollarsi di dosso stress e tensioni è un buon massaggio. Negli anni ho approfondito la cultura che è alla sua base e ho imparato a riconoscere le sensazioni positive che ne derivano se viene effettuato correttamente.

La parola massaggio deriva dal greco “masso” e significa impastare, modellare. E’ la più antica forma di terapia fisica, utilizzata nel tempo da differenti civiltà, per alleviare dolori e decontrarre la muscolatura allontanando la fatica.

I massaggi non sono un lusso ma una pratica di derivazione antichissima che si declina in molto modi a seconda della provenienza della tecnica.

Esistono decine di tecniche di massaggio differenti, nate a loro volta da teorie e scuole diverse. Dal massaggio classico (noto anche come svedese, perché fu a Stoccolma che nei primi dell’800 si tenne il primo corso), e poi quello connettivale, il linfodrenaggio, la riflessologia plantare e alcune altre tecniche di massaggio che si sono sviluppate per lo più in occidente, in tempi relativamente recenti. Mentre lo shiatsu, il massaggio indiano, il thai e quello ayurvedico appartengono alla millenaria tradizione orientale.

Hanno finalità differenti: possono essere distensivi, muscolari, sportivi, antidolore, drenanti, anticellulite. In tutti i casi, il massaggio apporta numerosi benefici. Purifica la pelle, la rende più luminosa ed elastica. La stimolazione manuale favorisce la circolazione sanguigna e combatte il gonfiore delle gambe, l’accumulo dei grassi e la cellulite, e contrasta anche la formazione delle smagliature. Nello sport, favorisce l’elasticità, lo stato di nutrizione degli organi e il giusto tono muscolare. Prima di una gara, un breve massaggio può favorire un rapido riscaldamento muscolare, mentre a competizione conclusa aiuta a eliminare le scorie metaboliche e a risolvere tensioni e contratture muscolari. Ma la parte migliore per me è il fatto che, se praticato regolarmente, riduce lo stress e favorisce il benessere dell’organismo. Stimola la funzione di reni, fegato e sistema digerente e ha un effetto calmante sul sistema nervoso; contribuisce a mantenere un buon rapporto con il proprio corpo; migliora le patologie articolari e muscolari, come artrosi, reumatismi e mal di schiena.

La cosa a cui si pensa raramente è l’utilità che può avere quando si è anziani, visto che migliora la vitalità e previene molti malesseri dovuti all’età.

Qualità del contatto, scambio energetico, potere della comunicazione: nel massaggio si fondono tutti questi fattori. A ogni seduta si rende sacra e si onora la corrispondenza tra epidermide e sistema nervoso: toccando una persona è possibile stabilire un contatto con la sua mente e comunicare per intero con il corpo.

Le più antiche tecniche di massaggio accrescono la consapevolezza di tutte le parti del corpo e lavorano nel senso di un maggiore equilibrio energetico.

La relazione con gli altri e l’esterno risulta migliorata ed il benessere interno si riflette anche esternamente. In alcuni casi si innesca proprio un meccanismo di autoguarigione.

Si riattivano la circolazione e le attività fisiologiche dell’organismo, si ristabilisce la termoregolazione del corpo, si riequilibrano i processi metabolici organici. Si migliora la diffusione a tutto l’organismo delle sostanze vitali.

I massaggi sono una forma di consacrazione, un modo per “aprire il cuore” verso se stessi, consentono di creare un ponte diretto verso la propria interiorità.

Il massaggio è un atto di fiducia, strumento di contatto che sviluppa una positività riutilizzabile nel rapporto con l’altro.

Quando c’è sintonia tra il ricevente ed il massaggiatore è possibile sperimentare il totale abbandono, che consente agli organi interni di smuoversi con conseguente rilascio di energia.

I movimenti messi in atto dalle tecniche di massaggio vengono effettuati tramite precise manovre sequenziali, concentrate nella direzione delle fibre muscolari, con attenzione al senso della circolazione venosa (dalle estremità verso il centro rappresentato dal cuore).

Per un effetto tonificante si utilizzano movimenti decisi e rapidi, mentre per un effetto calmante avremo una serie di manovre lente e delicate. Le concezioni energetiche delle scuole orientali si concentrano invece sui percorsi dei cosiddetti Meridiani energetici o l’attivazione dei Chakra.

Le tecniche di massaggio consentono una larga serie di benefici dunque, che vanno dal rilassamento al vigore muscolare, dall’annullamento dello stress al ripristino dell’energia sopita in determinate parti del corpo, dalla rieducazione del muscolo alla cura del benessere psicofisico globale. Alcune tecniche di massaggio consentono anche una valida forma di prevenzione, suggerendo un intervento di contatto finalizzato alla correzione di un disequilibrio organico.

Articolo redatto da Fabrizio Pressi | www.studionaga.it

SCOPRI LE PROMOZIONI IN CORSO ►►►

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, per le finalità illustrate nella Cookie Policy. Puoi rifiutare i cookie di terze parti, ma ti consigliamo di accettarli per una migliore esperienza di navigazione.